Additive Manufactoring /
Forni a storte a pozzo a convezione fino a 850 °C

Forni a storte a pozzo a convezione fino a 850 °C

Forno a pozzo SAL 30/65 con storta intercambiabile per atmosfera di gas inerte definita e due stazioni di raffreddamento storte

Storta con condotta del vuoto e del gas inerte, allacciamenti per l‘acqua di raffreddamento e termocoppie e sensori di pressione

Stazione di raffreddamento senza raffreddamento forzato con storta intercambiabile

Questi forni a pozzo a convezione della serie SAL (per i dati tecnici vedere pagina 48) possono essere ampliati con l‘aggiunta di storte a tenuta di gas per processi con atmosfera definita. Questi sistemi sono particolarmente indicati anche per il trattamento termico di materiale sfuso. Aggiungendo una storta e una stazione di raffreddamento, al termine del processo di trattamento termico è possibile prelevare la storta e raffreddare in una stazione di raffreddamento. Se i componenti sono sensibili, è possibile lavorare in gas inerte anche durante la fase di raffreddamento. La stazione di raffreddamento può essere realizzata con o senza ventilazione forzata ottenuta con una ventola potente. Se è presente anche una pompa per vuoto, la storta viene svuotata a forno freddo e lavata con gas inerte. Questa procedura è particolarmente indicata per il trattamento termico di materiale sfuso e per metalli non ferrosi e metalli nobili. La pre-evacuazione consente una rimozione più rapida dell‘ossigeno residuo dalla storta. Fino a una temperatura di lavoro massima di 600 °C, collegando una pompa per vuoto i forni possono funzionare anche sottovuoto. In base al tipo di pompa è possibile ottenere un vuoto fino a 10-5 mbar. I forni possono essere equipaggiati anche con sistemi di gasaggio per gas inerti e di reazione non infiammabili, come descritto alle pagine 52 - 53. Come dotazione aggiuntiva è disponibile anche un sistema di gasaggio per il funzionamento con idrogeno, compresa tecnica di sicurezza.