Tecnologia per Processi Termici

Forni a bagno di sali per il trattamento termico di acciaio o metalli leggeri riscaldamento elettrico o a gas

Forno a bagno di sali TSB 30/30, riscaldamento a gas Forno a bagno di sali TS 30/30, riscaldamento elettrico

Forno a bagno di sali TS 30/18 con camera di preriscaldamento sopra il bagno di sale e sussidio di caricamento per l‘immersione della carica

TS 90/80 con termocoppia in bagno di sale indicato per il trattamento termico dell‘acciaio

TS 30/18 con due termocoppie in bagno di sale indicato per il trattamento termico dell‘alluminio

I forni a bagno di sale si contraddistinguono per l‘eccellente uniformità della temperatura e l‘ottima trasmissione del calore al pezzo in trattamento. Il trattamento termico può essere eseguito con brevi tempi di sosta o in forni a camera. Poiché la carica viene trattata termicamente escludendo l‘ossigeno, gli inneschi e le scoloriture sulla superficie dei pezzi sono ridotti al minimo. I forni a bagno di sale TS 20/15 - TSB 90/80 sono indicati per il trattamento termico di metalli in bagni di sale neutro e altri bagni salini. In essi si svolgono processi come, ad es. la nitrurazione secondo Tenifer fino a 600 °C, la cementazione fino a 950 °C oppure la ricottura in bianco fino a 1000 °C.

Il crogiolo è sospeso nel forno a bagno di sali e può essere facilmente sostituito in caso di necessità. Sono disponibili due tipi di crogiolo:

  • Crogiolo di tipo P: acciaio a basso tenore di carbonio e placcatura in CrNi per bagni di cementazione, bagni in sale neutro e di ricottura fino a 850  °C
  • Crogiolo di tipo C: acciaio CrNi alto legato per bagni in sale neutro e di ricottura fino a 1000  °C

I crogioli sono parti soggette a usura, dal momento che sono esposti a sollecitazioni termiche nel processo di riscaldamento e raffreddamento e al sale corrosivo. I seguenti parametri determinano l‘usura del crogiolo:

  • Temperatura di lavoro
  • Numero di cicli di riscaldamento e di raffreddamento
  • Sale
  • Materiale della carica
  • Quantità della carica
  • Impurità della carica
  • Controllare regolarmente il crogiolo per verificare la presenza di danni e l‘usura. Si consiglia di ordinare insieme al forno un crogiolo sostitutivo.

I forni a bagno di sale sono disponibili per il trattamento termico dell‘acciaio e dell‘alluminio: 

Esecuzione acciaio:

  • Tmax nel sale: 750 °C o 1000 °C
  • Tecnica di sicurezza secondo EN 60519-2
  • Regolazione bagno di fusione misurazione della temperatura nel sale e nella camera del forno dietro il crogiolo
  • Piastra del collare in acciaio smontabile
  • Coperchio isolato, spostabile di lato
  • Uniformità della temperatura secondo DIN 17052-1 fino a +/- 2 °C nel bagno di sale
  • Selettore-limitatore della temperatura nel vano forno a protezione del personale e dell’impianto
  • Crogiolo facilmente sostituibile
  • Applicazione definita entro i limiti delle istruzioni per l‘uso

Versione alluminio come per l‘acciaio, ma:

  • Tmax nel sale: 550 °C
  • Selettore-limitatore della temperatura nel forno per la protezione delle persone e dell‘impianto
  • Allarme ottico e acustico in caso di superamento della temperatura critica
  • Termografo Eurotherm 6100e per documentare l‘andamento della temperatura

I forni a bagno di sale possono essere con riscaldamento elettrico o a gas

  • Con riscaldamento elettrico (modelli TS):
    • Elementi di riscaldamento di qualità su tubi portanti in materiale ceramico a irradiamento libero
    • Riscaldamento del crogiolo su quattro lati
    • In caso di elemento riscaldante difettoso, è possibile effettuare il riscaldamento con gli altri elementi riscaldanti
  • Riscaldato a gas (modelli TSB):
    • Sistema bruciatore con conduzione ottimizzata della fiamma: rendimento elevato grazie all‘esclusione di infiltrazioni d‘aria
    • Tecnica bruciatore a norma DIN EN 746, parte 2
    • Passaggio laterale dei fumi attorno al crogiolo
ModelloTmaxDimensioni interne crogiolo a bagno di saleVolumeDimensioni esterne in mmPotenza termicaAllacciamentoPeso
 °C2Ø in mmh in mmin lLARGH.PROF.Hin kW1elettrico*in kg
TS 20/1575032305002085085080016trifase650
TS 30/1875033005003095095080020trifase700
TS 40/307503400500601050105080033trifase750
TS 50/4875035006001101150115097058trifase1000
TS 60/6375036108002201250125097070trifase1200
TS 70/727503700100037013501350137080trifase1500
TS 90/8075039001000500160016001400100trifase1700
           
TS, TSB 20/2010002305002085085080021trifase650
TS, TSB 30/3010003005003095095080033trifase700
TS, TSB 40/401000400500601050105080044trifase750
TS, TSB 50/6010005006001101150115097066trifase1000
TS, TSB 60/7210006108002201250125097080trifase1200
TS, TSB 70/9010007001000370135013501370100trifase1500
TS, TSB 90/8010009001000500160016001400120trifase1700
1Potenza allacciata, a seconda del modello del forno potrebbe essere superiore
2Temperatura del bagno di sale*Per le indicazioni sulla tensione di alimentazione vedi pagina 89
3Tmax per il trattamento termico dell‘alluminio 550 °C
 

Forni a bagno di sali per il trattamento termico di acciaio o metalli leggeri riscaldamento elettrico o a gas

Forno a bagno di sale TS 40/30 con aspirazione dal bordo del crogiolo e coperchio applicabile a mano Forno a bagno di sale TS 40/30 con apertura pneumatica del coperchio

Cestello di caricamento per forni a bagno di sale

Dotazione aggiuntiva

  • Aspirazione dal bordo del crogiolo
    • Per l‘aspirazione diretta di vapori e gas di scarico
    • Flangia sul lato posteriore per l‘allacciamento al sistema di scarico del cliente
    • Solo con coperchio manuale, che viene applicato a mano
  • Apertura pneumatica del coperchio
    • Movimento pneumatico laterale del coperchio basculante
    • Abbassamento e sollevamento manuale del coperchio tramite leva
    • Comando a pedale
    • Non disponibile con l‘aspirazione dal bordo del crogiolo
  • Cestello di caricamento per materiale sfuso
    • Chiusura del coperchio sopra il bagno di sale possibile con cestello di caricamento inserito
    • Caricamento manuale di bagni di sali piccoli e caldi
    • Caricamento con gru o ausilio di caricamento per bagni di sali grandi e caldi
  • Controllo e documentazione dei processi tramite Nabertherm Control-Center NCC per il monitoraggio, la documentazione e il controllo
Esempi applicativi con sali di Petrofer e Durferrit

Bagni TS fino a 750 °C
NitrurazioneNitrogen 420, Nitrogen 460, Nitrogen 500
Rinvenimento e brunituraSFS 240
Tempra, rinvenimento, ricottura, raffreddamentoGS 185, GS 230, GS 250, GS 345, GS 405, GS 406, GS 430, GS 520
Riscaldamento, ricottura di oro, argento od ottoneGS 560, HS 545
 
Bagni TS fino a 1000 °C
Carbonitrurazione, cementazioneCarbogen VC, Carbogen OK
Ricottura, tempra, riscaldamentoHS 535, HS 545, HS 535, GS 560, GS 660
CementazioneCarbogen Universal, Carborapid + GS-ZS, Carbomax +GS-ZS, Carbogen 800/ 800 ST, Carbogen 1000/ 1000 ST, CECONTROL 50H, CECONTROL 80B, CECONTROL 110B, CECONSTANT 80, CECONSTANT 100
Preriscaldamento di acciaio rapido, ricotturaGS 540, GS 660, GS 670, GS 750, HS 550, HS 635, HS 760
Riscaldamento, ricottura di oro, argento od ottoneGS 560, HS 545
 
Bagni TS per alluminio
Invecchiamento artificiale a caldo, solubilizzazioneAS 135, AS 200, AS 225, AVS 220, AVS 250